Nando Ottavi

Manini Prefabbricati / Clienti  / Testimonial / Nando Ottavi
nando-ottavi-intervista-per-manini

Nando Ottavi

Presidente di Nuova Simonelli SpA, Cliente Manini Prefabbricati

Nuova Simonelli, il gusto italiano nel mondo

Quando nasce la Nuova Simonelli?

Nasce nel 1936 a Cessapalombo grazie all’ingegno di un allora giovane trentenne, Orlando Simonelli, che ha nel sangue la passione per la meccanica. La prima macchina costruita risultò talmente innovativa per l’epoca, che il prototipo fu premiato alla 3^ “Exposition confort dans l’habitation” di Bruxelles. A livello industriale, l’azienda ha il suo sviluppo nel dopoguerra a Tolentino, dove trova la necessaria manodopera qualificata, riuscendo a produrre macchine per caffè molto innovative su brevetti realizzati dallo stesso Simonelli.

Oltre lei chi sono i fondatori dell’azienda?

Dopo la morte del fondatore, avvenuta nel 1971, io personalmente, ed altri dipendenti – tra i quali Graziano Boldrini, scomparso di recente – rilevammo l’azienda, dando vita alla Nuova Simonelli. Nel 1974, quasi in concomitanza con il trasferimento da Tolentino a Belforte del Chienti entrò in società Sandro Feliziani, attuale vice presidente.

Quali sono i vostri mercati di riferimento?

Oggi Nuova Simonelli ha un mercato veramente globalizzato. Esportiamo oltre il 90% della produzione e siamo commercialmente presenti in circa 120 Paesi, dove vendiamo direttamente o tramite la nostra consociata americana, costituita nei primi anni ’90, con sede vicino a Seattle (USA). Negli ultimi anni l’intera area asiatica ha rappresentato il mercato di maggiore sviluppo e così anche l’Oceania.

Quali sono le caratteristiche fondanti la vostra produzione?

Nuova Simonelli è da sempre specializzata nel settore professionale. La nostra produzione è quasi interamente rivolta a bar, ristoranti, hotel e alle più note catene di coffee shop. Oltre che con il nostro brand, che nel tempo è diventato sinonimo di alta tecnologia e di continua innovazione nel settore macchina per caffè e macinacaffè, dal 2001 produciamo anche macchine dello storico marchio Victoria Arduino, a sua volta sinonimo di eleganza e raffinatezza nello stile. Oggi i nostri due marchi hanno in comune le più avanzate tecnologie, l’utilizzo di nostri brevetti molti innovativi, come il recente sistema T3 e la cura degli aspetti ergonomici insieme all’utilizzo di materiali di alta qualità.

Come ha affrontato la Nuova Simonelli questo periodo di crisi?

Caffè espresso e cappuccino sono simboli del Made in Italy. A questo aspetto, tutt’altro che secondario, vanno aggiunte la qualità e l’innovazione dei nostri prodotti. Da questo mix nascono macchine per caffè estremamente affidabili, frutto di costanti investimenti nella ricerca che, essendo apprezzate in tutto il mondo possono affrontare mercati in espansione e compensare così la minore domanda da aree geografiche in crisi. La nostra espansione in Asia, ad esempio, ha più che compensato in questi anni, la contrazione del mercato italiano ed in parte europeo. Che la qualità e l’innovazione siano carte vincenti da giocare sempre e comunque, soprattutto nei periodi di crisi, lo dimostra anche il fatto che dal 2009 al 2014 la macchina per caffè al top di gamma della Nuova Simonelli, la Aurelia, è stata scelta dall’organizzazione internazionale WCE come macchina ufficiale dei Campionati mondiali baristi. E questa alta tecnologia che Nuova Simonelli ha trasferito anche sul marchio Victoria Arduino, ci permetterà di continuare ad essere partner tecnico della stessa organizzazione anche nei prossimi tre anni, mettendo a disposizione dei concorrenti del campionato mondiale barista la nuovissima macchina VA388 Black Eagle.

Sappiamo che avete fornito i vostri prodotti anche per set cinematografici? Quali erano?

La prima esperienza di questo genere l’abbiamo avuta nel 1985 con il film italiano “L’attenzione” di Giovanni Soldati, interpretato da Stefania Sandrelli. Poi nel 1996 una nostra macchina è apparsa in un film di grande successo internazionale, “The Game” con Michael Douglas. Lo scorso anno il modello “Musica”, una nostra macchina dal raffinato design, piccola nelle dimensioni, ma grande nelle prestazioni, ha destato l’interesse degli sceneggiatori di una fiction a puntate andata in onda su una TV giapponese.

L’esperienza della macchina per caffè progettata da Fuksas?

Una macchina bella da vedersi, capace di dare personalità al locale dove doveva essere installata, è stato sempre un obiettivo importante di tutte le nostre produzioni. Nel 2003 il modello Microbar, disegnato da Carlo Viglino, fu premiato con la segnalazione d’onore al “Compasso d’Oro ADI”. Così quando recentemente abbiamo deciso di produrre una nuova macchina con il marchio Victoria Arduino, da sempre simbolo di stile ed eleganza, abbiano deciso di affidarci ad una grande firma del design. Doriana e Massimiliano Fuksas hanno realizzato per noi la “Theresia, così chiamata in onore di Pier Teresio Arduino che nel 1905 fondò a Torino l’antica azienda produttrice e di macchine per caffè. “Theresia”, di cui fu presentato un prototipo all’HOST del 2011, è in produzione dal 2013. Essa, per le sue caratteristiche tecnologiche e di stile, è rivolta a locali con una particolare cura nell’arredamento, a hotel, ristoranti e resort di prestigio, a navi da crociera e yacht. Per le sue dimensioni abbastanza contenute può essere collocata anche in casa da chi ama vivere l’ambiente cucina e soprattutto vuole garantirsi, appena sveglio o dopo i pasti, un ottimo espresso come quello del bar.

Qual è stata la sua esperienza prima di Presidente Confindustria Macerata poi di Confindustria Marche?

Nonostante il mio mandato, iniziato nel 2009, si sia fino ad ora snodato interamente negli anni della crisi economia, non posso nascondere che si tratti di una bella esperienza. Dopo i tre anni trascorsi al vertice della sezione maceratese, l’attuale incarico di presidente regionale mi permette di vivere dal di dentro tutte le problematiche del sistema industriale ed in modo particolare del settore manifatturiero, il principale comparto dell’economia marchigiana e non solo. La necessità di acquisire conoscenze ed avere continui scambi di idee con tutti i protagonisti, istituzionali e non, del sistema socio-economico costituisce anche un’importante occasione di crescita professionale.

Come ha conosciuto la Manini Prefabbricati , la conosceva già prima dell’acquisto?

Il nome Manini è orami famoso in Italia e poi diversi anni fa avevo avuto modo di conoscere l’azienda più direttamente in occasione della realizzazione della struttura industriale per una società di Tolentino fornitrice di componenti per Nuova Simonelli.

Quali sono gli elementi che le hanno fatto scegliere Manini Prefabbricati?

Le referenze di cui gode, la qualità dei manufatti e la professionalità con cui predispone e realizza i progetti.

Se dovesse scegliere tre aggettivi per descriverci quali userebbe?

Competenti, professionali, affidabili.

Quali sono le caratteristiche che ha ritenuto indispensabili per la scelta? La storia di Manini Prefabbricati e quella di Nuova Simonelli per molti versi di assomigliano. Da piccola impresa specializzata, inizialmente proiettata verso un mercato regionale, la Manini, così come Nuova Simonelli, ha gradualmente e costantemente ampliato e migliorato, sia la propria gamma produttiva, sia la qualità dei servizi offerti, posizionandosi a pieno titolo nel segmento più alto e qualificato del mercato. Inoltre, come Nuova Simonelli, anche Manini Prefabbricati si distingue per i continui investimenti nella sperimentazione, nell’innovazione e nel costante aggiornamento delle tecnologie. Ecco, direi che questa assonanza di filosofia aziendale ha contribuito ad indirizzare la nostra scelta.

Costruisci con noi il tuo Prefabbricato

Contattaci per ricevere maggiori informazioni e confrontare con i nostri tecnici la tua idea progettuale

Esprimo il consenso al trattamento dei miei dati ed all’eventuale loro trasferimento a terze parti nel rispetto delle modalità previste dalla normativa vigente, in particolare dall’art.13 del GDPR affinché possiate trattarli per esclusive finalità informative e di marketing. In ogni momento potrò esercitare il diritto di cancellazione e recesso dai vostri archivi secondo le modalità esplicitate nell’informativa Privacy Manini estesa

Dichiaro di aver preso atto della informativa Privacy Manini estesa e di averla accettata
Desidero essere contattato da un vostro commerciale per ulteriori informazioni